strenna 20072019-01-08T22:30:07+00:00

…CASTELLO E’ SEGRETO

STRENNA 2007

PRESENTAZIONE

Quest’anno i contributi dei vari autori sono stati ordinati e raggruppati secondo delle rubriche che vanno dalla storia all’attualità fidardense, dal passato al presente.
Ecco allora cosa troveranno i nostri lettori che continuano a seguirci fedelmente in questi sette anni di redazione di “…Castello è segreto”, un piccolo scrigno della memoria di fatti e figure castellani.
(Dal civico campanone). E’ lo stesso sindaco Mirco Soprani in apertura che cita le parole dell’Arcivescovo come sostegno per le difficoltà che un amministratore incontra tutti i giorni. Nelle poche righe a disposizione il Sindaco rinnova la promessa di servire la città “assecondandola nelle sue richieste e necessità”.

E’ il leitmotiv di ogni componente di Solidarietà Popolare per Castelfidardo che ha sempre pensato a svolgere un servizio per la città e per i cittadini che come tanti altri che vivono in ogni parte del mondo, a volte, “incontrano l’oscurità della notte” come scrive Don Bruno. Ma è anche vero come egli stesso sostiene più avanti che “altrettanto consolante è la forza della misericordia di Dio che in Gesù ci offre la rigenerazione”. E’ il Natale quell’alba che, per quanto buia possa essere la notte rischiara sempre un nuovo giorno.
(Dai campanili). E continuando nel tema natalizio, Renzo Bislani parla dei Re Magi. Quand’ero bambino mi affascinava fare avanzare i Re Magi nel presepe ogni giorno un po’ fino all’Epifania. Anzi ogni giorno rubavo qualche centimetro, quasi per farli arrivare prima, perché pensavo di poter anticipare il giorno in cui la befana mi avrebbe portato qualche dono. Purtroppo non capivo ancora il detto “Pasquetta ed epifania tutte le feste portan via. Più tardi, andando a scuola, l’ho capito: finivano le vacanze. L’articolo di Bontempi, richiede una lettura ed una rilettura e forse, anche una terza rilettura molto attenta, ma è una di quelle gocce di rugiada che rinfrescano i giovani germogli.
(La nostra storia: Fatti). Continuando sul tema religioso cerchiamo di approfondire le origini sacre di Castelfidardo e la sua storia cristiana. La ripresa di un vecchio articolo di Don Giovanni apparso su “Nespola” rappresenta il tuffo in un passato ancora presente in molti: sono i nomi delle varie zone che hanno acquisito un nome in base all’asperità del luogo come Monticelli o alla presenza di fonti per conciare come la Concia.
Leggendo il pezzo di Massimo Morroni, finalmente sappiamo chi è colui che è scritto nella tabella della via della città di Ancona che va dall’ex Ospedale Umberto I, passando di fianco al palazzo del Comune e della Camera di Commercio prima e delle Poste dopo, fino al’ ex Liceo Scientifico di Savoia: via Arturo Vecchini.
Renato Biondini ci presenta un maestro elementare che il regime fascista dichiarò “sovversivo e pericoloso”: Ferruccio Scaramucci e continuando nella presentazione di elementi caratteristici della nostra storia.
Renzo ci parla dell’ Industria delle fisarmoniche dal boom al flop. Lo sciopero del 1960. La formazione professionale. Abbiamo riportato l’intervento dell’allora Assessore Gabriele Brandoni in un Convegno del 1995 in cui vengono affrontati temi di grande attualità. Nel panorama produttivo della provincia di Ancona, il comprensorio dei comuni di Castelfidardo, Camerano, Filottrano, Loreto, Numana, Offagna, Osimo e Sirolo sta assumendo sempre più un rilievo significativo, sia per la vivacità imprenditoriale, sia per la flessibilità delle scelte. Ecco perché Assindustria Ancona e il Comune di Castelfidardo hanno ritenuto interessante gettare uno sguardo attento sul futuro di questa realtà produttiva, coinvolgendo in un Convegno il mondo amministrativo e imprenditoriale della zona.
(La nostra storia: Figure). Alfio Trucchia ci aiuta a conoscere San Gaspare del Bufalo titolare della omonima parrocchia al Q1 di Ancona. La ricerca storica sui personaggi passati per Castelfidardo continua con Riccardo Sampaolesi che scrive su: Myles Walter Keogh che fu insignito della Medaglia di Castelfidardo.
Sempre su questo filone Renzo ci parla di: Ettore Ferrari autore del busto di Ciriaco Mordini al Cimitero; Raffaele Marcosignori nel rimpianto di tutti i castellani; il grafologo padre Girolamo Moretti che a Castelfidardo pubblica il suo primo trattato di grafologia; Cesare Romiti che partecipa attivamente alla vita politica fidardense; conferimento della cittadinanza onoraria a Serafino Mazzolini; il fallimento della Bancaria che mise in difficoltà Gino Santoni e Floro Fabi; la squartatrice di Castelfidardo; Angelo Manaresi nominato presidente della Confisa; Maria Binci in Crucianelli, prima donna manager delle fisarmoniche; Don Antonio Monaldi trasferito a San Firmano; Fabio Tombari l’autore di “Frusaglia”; Musica e lotta con cenni biografici di Claudio Serenelli; il Maestro Alfredo Coletta che va in pensione; il brutto incidente di Paolinello; Cesare Brandoni, la sua grande passione, la caccia; Paolo Mancini pioniere della bioingegneria; la scomparsa di Lorenzo Tombolini. Continua poi con un libro da ripubblicare di Vincenzo Canali e termina con uno sportivo d’eccezione: Franco Mercatali.
(Arte, cultura e poesia). Con arte cultura e poesia Renzo riaffonda la sua penna nella memoria della grande attività cultura del passato. A questo punto entra in campo una persona a cui sono legato da vincoli di amicizia e di cui nutro profonda stima: Italo Stramigioli. Ho fatto parte del Comitato di gestione dell’USL n. 7 Osimo-Castelfidardo-Offagna, quando Italo Stramigioli ha svolto le funzioni di responsabile amministrativo dopo il Dott. Fariselli, altra persona di grande spessore professionale.
(Sport). Renzo poi continua con la grande tradizione castellana delle corse di biciclette.
(Eventi) Paolo Bugiolacchi ci racconta della Pro Loco agli inizi e delle sue manifestazioni. Tiziano relaziona su i quindici anni di attività del Centro Studi Storici Fidardensi. Giannattasio segnala la novità libraria del volume di Italia Nostra “Il nostro 900”. Segue un pezzo di Francesco Serenelli su “Il Concerto di Natale 2007”.
Chiude la rubrica “Eventi” la visita pastorale che l’Arcivescovo della nostra Diocesi sua ecc. Mons. Edoardo Menichelli ha fatto alle quattro parrocchie della nostra città, è uno di quegli avvenimenti che resteranno negli annali della storia fidardense.
Chiara Pignocchi ha fatto per “Presenza” la cronaca della giornata conclusiva a Numana e noi la riportiamo integralmente. Resta e resterà per molto, nei cuori di molti, l’affetto per don Edo per la capacità dialogica che gli ha permesso di mettersi subito in dialogo con tutti coloro che ha incontrato, ma anche per i contenuti dei suoi interventi e per le raccomandazioni di guardare con un occhio particolare ai giovani ed alle famiglie.
(Attualità) La strenna finisce con alcuni pezzi sull’attualità. Interessante la presenza in città dell’Associazione “Vivere in Castelfidardo”.
E’ una strenna povera? E’ una strenna che arriva in ritardo? Certo non è ricca di attualità come quelle degli altri anni né possiamo dire che arrivi in tempo, ma questo è ciò che siamo riusciti a fare con le nostre forze limitate. Anzi possiamo dire con il 90% della forza di Renzo ed il 10% di quella di altre persone che qui ringraziamo.
Come nella letterina di Natale scriviamo che ci impegniamo a fare meglio per il prossimo anno.
Ringrazio Renzo per la sua infinita benevolenza avendo voluto inserire una nota che mi riguarda nella mia nuova veste di Direttore responsabile del quindicinale della Diocesi Ancona-Osimo Presenza”.

Marino Cesaroni

SOMMARIO

TIZIANO BALDASSARRI
MARINO CESARONI MIRCO SOPRANI
Saluti e Presentazione
Don BRUNO BOTTALUSCIO Natale 2007
RENZO BISLANI Tu scendi dalle stelle
ADALBERTO BONTEMPI La morte di Cristo
MARINO CESARONI Castello sacro
Don GIOVANNI SIMONETTI Castello antico. Il nostro Castello
MASSIMO  MORRONI Il discorso di Arturo Vecchini per l’inaugurazione del monumento di Castelfidardo
RENATO BIONDINI Ferruccio Scaramucci: un intellettuale perseguitato dal regime fascista
RENZO BISLANI L’industria delle fisarmoniche dal boom al flop. Lo sciopero di maggio 1960. La formazione professionale.
ALBERTO QUAGLIARDI Servizio fotografico: Lo sciopero di San Vittore Maggio 1960
GABRIELE BRANDONI L’importanza di un comprensorio. Esigenze e problemi
ALFIO TRUCCHIA San Gaspare del Bufalo a Castelfidardo
RICCARDO SAMPAOLESI Myles Walter Keogh e Castelfidardo
RENZO BISLANI Sfogliando il tempo
ITALO STRAMIGIOLI Poesia. “C’è”
RENZO BISLANI Due ruote che passione
PAOLO BUGIOLACCHI L’associazione turistica PRO LOCO Castelfidardo e le Rassegne del Cineamatore
TIZIANO BALDASSARRI Dal 1992 al 2007, quindici anni d’amore per la città. Il Centro Studi Storici Fidardensi.
MORENO GIANNATTASIO Castelfidardo. Il nostro 900
FRANCESCO SERENELLI Il Concerto di Natale 2007
CHIARA PIGNOCCHI La visita pastorale dell’Arcivescovo Menichelli
RAIMONDO PAOLELLA L’Associazione “Vivere in Castelfidardo”
LUCIA CAPPANNARI Marketing e motori a Castelfidardo. a realtà vincente. Quando l’impresa corre in Ferrari!
ROBERTO BALLONE BURINI Pillole di storia fidardense.
RENZO BISLANI Il nuovo direttore di “presenza”